user_mobilelogo

Twitter

FollonicaBasket Bella vittoria casalinga per l'Under 13 di Adriano Porciani. Gli azzurrini superano largamente la Gea Grosseto con… https://t.co/kRBSY4ZE5n
9hreplyretweet
FollonicaBasket Brutto stop per l'Ottica Bracci Follonica nell'incontro casalingo Vs Dinamo Rosignano. Il gruppo di Todeschini, anc… https://t.co/cq5KbYjGeK
Nov 11replyretweet

Ragazzi e ragazze dei gruppi Under13/Under14 2016-17 - ASD Follonica Basket

Fine stagione, è tempo di bilanci anche per Coach Luca Triglia che quest’anno, con l’aiuto di Luca Chiodo, ha guidato i gruppi Under13 e Under 14

- Ciao Luca, anche per i tuoi gruppi è arrivato il momento dei bilanci, puoi fare una valutazione dei 2 gruppi alla partenza e alla fine della stagione?
- A Inizio anno ho trovato due gruppi, 2003 e 2004 (con 2 2005), con alcune buone individualità ma ancora non ben inserite in un contesto di squadra. Se il gruppo dei più piccoli era piuttosto unito, con i 2003 la situazione era più complicata con una situazione che aveva ridotto l’annata a soli 7 elementi, situazione che si è ancora più complicata con l’uscita dal gruppo dopo 1 mese di allenamento di altri 2 ragazzi. Il lavoro è stato intenso e nei primi mesi io e il mio vice Luca Chiodo, che ringrazio per il suo impegno e assiduità, abbiamo dovuto lavorare molto anche sotto il profilo comportamentale dei ragazzi. La società aveva chiesto di ricreare spirito di gruppo ed i ragazzi sono stati bravi a capire in poco tempo cosa gli veniva chiesto e sono riusciti ad entrare in sintonia con me e tra di loro formando finalmente una squadra. L’impegno in palestra ha iniziato a dare frutti con miglioramenti tecnici evidenti oltre a quelli comportamentali. È stata una grande soddisfazione arrivare a fine stagione con i ragazzi e le ragazze del gruppo-che poi è diventato un unico gruppo in allenamento con 17 fra atleti e atlete che hanno coperto i campionati Under 14 e Under 13-, ancora vogliosi di allenarsi con chi magari infortunato seguiva ugualmente gli allenamenti, le gare sia in casa che in trasferta.
Alla fine abbiamo ottenuto un bel gruppo unito, raggiungendo risultati inaspettati a inizio stagione dando spazio a tutti e tutte.
- Parliamo dei risultati agonistici, che bilancio trai dai 2 campionati?
- Penso che con entrambe le squadre abbiamo raggiunto traguardi importanti con Under 13 che ha ottenuto 18 vittorie e 6 sconfitte collocandosi in un ipotetico ranking regionale al 16°posto su 96 squadre e l’Under 14- sconfitta in finale di Coppa Toscana dal Monteroni- con soli 5 ragazzi dell’annata di categoria che con un bilancio di 16 vittorie e 8 sconfitte piazzandosi al 20° su 56 squadre della categoria Regionale.
Comunque, oltre ai risultati (sempre importanti) la cosa che più deve inorgoglire è che questi sono arrivati grazie all’impegno, all’attenzione e alla concentrazione durante gli allenamenti.
Inoltre oltre ai risultati di squadra ci sono state anche convocazioni per alcuni nostri atleti ed alcune nostre atlete per la rappresentativa regionale a dimostrazione della creazione di un ambiente stimolante dove ogni atleta può sviluppare al meglio il proprio percorso di crescita.
- Quali sono i punti di forza e di debolezza dei 2 gruppi?
- Abbiamo ancora ampi margini di miglioramento sia tecnici, tattici che fisici. In entrambi i gruppi abbiamo alcune individualità che devono ancora prendere pieno possesso delle proprie potenzialità. Inoltre molti del gruppo non hanno ancora raggiunto lo sviluppo fisico pertanto lavorando bene in palestra si troveranno un bagaglio tecnico-tattico che supportato dal fisico sarà estremamente utile nel loro percorso nel settore giovanile. Tutti hanno grande determinazione e voglia di migliorarsi, resta ancora da migliorare l’aspetto caratteriale che talvolta influisce sul rendimento.
- Cosa puoi dire sull’aspetto comportamentale e sulle presenze agli allenamenti?
- Dopo un inizio difficile io e Luca abbiamo ottenuto notevoli miglioramenti. Le presenze sono state decisamente buone e dato che il gruppo era composto da 17 elementi abbiamo dovuto impostare allenamenti ad alta intensità e ripetitività per impedire tempi morti nella ripetizione del gesto tecnico consentendoci numerose possibilità di correzione dello stesso.
-Quale pensi possa essere la prospettiva per le 2 squadre il prossimo anno?
- Dobbiamo ancora parlare con la società per condividere alcune cose; da parte mia c’è la volontà di continuare il lavoro iniziato questo anno con la possibilità di continuare ad integrare alcuni ragazzi nei 2 gruppi che possono continuare a lavorare insieme per buona parte della settimana mentre sarà il caso di iniziare a differenziare il lavoro quando saranno affrontati aspetti tattici e fisici con i più grandi.
- Possibili prospetti futuri si intravedono già?
- Ci sono molti ragazzi interessanti. Il gruppo delle ragazze (4) è super con molte richieste sia da società toscane che da fuori regione per un doppio impiego al maschile con noi e al femminile con le società interessate (quest’anno Francesca Chiti ha giocato in doppio tesseramento con BF Livorno in U13 femminile e Beatrice Caloro con il San Raffaele Roma in Under 14 Femminile). Approfitto per ricordare che le ragazze al 3 vs 3 nazionale di Jesolo sono arrivate ai quarti perdendo 6-7 dal Brixia Brescia che ha poi vinto il titolo. Per i maschi, oltre a quanto venuto fuori dalle selezioni, abbiamo ragazzi che sono cresciuti molto da inizio anno e continuando a lavorare così potranno togliersi ancora soddisfazioni. Il percorso è ancora lungo e difficile, ma se l’atteggiamento e la voglia sono quelli mostrati quest’anno allora possiamo ben sperare.
-Quale ritieni possa essere il campionato per i 2 gruppi?
- Il discorso è complesso in quanto abbiamo aperto un possibile accordo di collaborazione con una società vicina che in caso di buon fine ci consentirebbe di avere un gruppo Under 15 Regionale autonomo, in caso contrario dovremmo di nuovo chiedere ad una parte del gruppo 2004 di districarsi in un doppio impegno. La parte del gruppo 2004/2005 nel caso dell’accordo sopracitato sarebbe a sua volta autonomo e ci consentirebbe di poter pensare di affrontare il campionato Elite, che sarebbe una bellissima sfida per il gruppo e per la società ma come detto dipende da altre situazioni che ancora non sono definite.
-Che tipo di lavoro prevedi per il prossimo anno?
- Continueremo il lavoro di questo anno dal punto di vista tecnico, mentre invece lavoreremo di più sull’aspetto tattico che questo anno non è stato sufficientemente trattato. Con gli Under 15 cercheremo soluzioni tattiche diverse e per farlo bisognerà verificare la crescita fisica dei ragazzi. Il materiale non manca e la strada da percorrere è lunga ma vogliamo affrontarla con lo spirito giusto.
- Per questo anno può bastare, buon basket estivo!
- Grazie Alessandro!

di Alessandro Babboni

www.terrelogiche.com

Contatti

  • Sede: Via Sanzio 2, 58022 - Follonica (GR)
  • @Mail: follonicabasket@gmail.com
  • Web: www.follonicabasket.it

Info utili

L’ASD FOLLONICA BASKET svolge attività sportiva dilettantistica nel settore della pallacanestro, è affiliata presso la Fip (Federazione Italiana Pallacanestro) ed è Iscritta al n° 28259 del Registro del CONI.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.