user_mobilelogo

Twitter

FollonicaBasket Finalmente si riparte, piano piano e in sicurezza 💪🏀 https://t.co/U2kPBzo93I
Giu 17replyretweet
FollonicaBasket Spiega tutto perfettamente, informazioni che abbiamo già raccolto, ma reperita iuvant. #iorestoacasa https://t.co/u0aM0KO097
Mar 20replyretweet

Promozione 2016/17 Follonica Basket

Con la trasferta di Rosignano si è chiuso il campionato di Promozione per l’ASD Follonica Basket guidato da Giuliano Vichi, al sesto anno sulla panchina azzurra.

Un buon quarto posto finale frutto di 12 vittorie e 10 sconfitte con i play-off per il passaggio in Serie D sfumati soltanto all’ultima di campionato nello scontro diretto perso a Rosignano per 57-64.

- Giuliano, prima della parte più strettamente legata al campionato, vorrei chiederti dei propositi di inizio anno sia tecnici che di coesione del gruppo, che cosa pensi si sia realizzato e cosa invece non ha funzionato del tutto.

- Sotto il profilo tecnico e comportamentale posso dichiararmi complessivamente soddisfatto dei ragazzi in quanto a livello di Promozione penso che le due cose siano strettamente legate per via degli impegni lavorativi, di studio e familiari (in particolare di quelli sposati con figli) possono incidere fortemente sulla presenza agli allenamenti e questa di conseguenza sulla qualità tecnica degli stessi che poi si riflettono sulle partite. Invece ho avuto un gruppo che ha fatto i salti mortali per districarsi nei propri impegni, che ha accettato nel periodo invernale anche sedute di solo richiamo atletico con il preparatore, che ha seguito le indicazioni tecniche che arrivavano dal sottoscritto e dal vice Dario Pietrafesa che si è ben inserito nel gruppo e che è stato un valido aiuto.

- Passando all’aspetto più agonistico, dammi una tua valutazione del campionato appena finito per voi.

- Credo che il giudizio sia positivo, con il quarto posto in classifica con un 12-10 finale, lo scorso anno questo risultato ci avrebbe portato agli spareggi all’interno del girone, quest’anno invece con la prima che andava diretta in D e con gli spareggi tra gironi con soltanto la seconda e la terza che vi accedevano era più difficile.

- Quali sono stati i punti più alti e bassi della stagione?

- Il punto più alto è stata sicuramente la fase ad orologio dove abbiamo infilato tre vittorie consecutive che ci hanno permesso di arrivare in corsa fino all’ultima di campionato con Rosignano, quello più basso direi le due partite di regular season con il Pisa.

- Qualche rimpianto per quelle due partite che se fossero andate diversamente vi avrebbero consentito di andare allo spareggio con il Monsummano anche con la sconfitta di Rosignano?

- Più che per il mancato spareggio il rimpianto è per il fatto di aver sottovalutata la prima in casa dopo che venivamo da alcune buone prove e di aver giocato proprio male a Pisa. Però in fondo va ricordato che anche il Rosignano ha rischiato di buttarsi via perdendo a Grosseto che ne ha vinte 3 in tutto il campionato e rischiando di perdere in casa con il Pisa quindi tutto si compensa.

- Dai una valutazione tecnica su questo girone di Promozione.

- Rispetto allo scorso anno c’è stato un leggero impoverimento tecnico con Venturina e Cecina che non hanno presentato la squadra e con Carrara che è stata spostata di girone, in compenso dopo le prime due livornesi Fides promosso in D direttamente e Kripton che si giocherà la Serie D contro Carrara, c’è stato più equilibrio con ben 6 squadre racchiuse in 10 punti che all’inizio della fase a orologio erano solo 6.

- Vuoi dirci quali secondo te le sorprese, conferme e delusioni del campionato?

- Forse la sorpresa del campionato siamo stati noi, nel senso che nessuno poteva sapere cosa avremmo fatto con una squadra molto giovane e molto rinnovata, le due livornesi e il Rosignano sicuramente hanno confermato il loro potenziale, dietro di noi un’altra sorpresa, per come erano partiti, con 5 sconfitte consecutive, è stato il Piombino e le altre con alti e bassi; anche il Grosseto non va considerata una delusione in quanto si sapeva che con un gruppo costituito in buona parte da 99 che fanno ancora l’Under 18, seppur Elite, hanno ottenuto comunque 3 vittorie di cui una sul Rosignano ed anche noi a Grosseto abbiamo vinto all’overtime.

- Prima di passare ad altri argomenti, vuoi farmi una breve analisi sulla gara di Rosignano?

- Penso che complessivamente il Rosignano abbia dimostrato di aver meritato alla fine la vittoria, noi abbiamo fatto una buona gara con un paio di passaggi a vuoto che hanno spostato la gara dalla loro parte e mi riferisco al parziale preso tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo e le troppe palle perse nell’ultimo quarto. Poi ci sono state due variabili imprevedibili nella partita, la serata pazzesca al tiro di Diagnè che ha fatto 10/12, quando in tutto il campionato ha avuto una percentuale sotto il 40% e i 2 tiri assurdi in giravolta spalle a canestro che sono entrati sul 50-50, inoltre pochi dei nostri ragazzi erano abituati a giocare di fronte a oltre 200 persone che hanno fatto un bel tifo – insieme ai 20 follonichesi che ci hanno seguito. Complessivamente sono soddisfatto della prova dei miei.

- Si apre adesso un periodo senza gare ufficiali, qual’è il tuo proposito per questa fase?

- Sicuramente sarà più complicato mantenere alta la tensione negli allenamenti, inoltre con gli esami che si avvicinano per gli universitari e l’inizio dei lavori stagionali probabilmente il numero delle presenze agli allenamenti ne risentirà, cercheremo comunque di effettuare delle amichevoli e dei tornei per continuare a mantenere viva la concentrazione, inoltre potremo curare di più i particolari tecnici dato che non si finisce mai di lavorare sui propri difetti tecnici, poi anche a giugno e luglio effettueremo 1-2 allenamenti settimanali, con una pausa ad agosto dove i ragazzi individualmente faranno tornei di 3 vs 3 per ripartire dagli ultimi giorni di agosto o dai primi di settembre con la nuova stagione.

- Nuova stagione per fare cosa e con chi?

- Qui entriamo in un campo “minato” nel senso che prima dovremo verificare le posizioni individuali di ogni singolo ragazzo (problemi familiari, impegni lavorativi, di studio) per capire su chi poter contare per la stagione 2017-2018 e a quel punto vedere se saremo sufficientemente coperti numericamente e in quali ruoli e se del caso vedere di riempire gli spazi vuoti, eventualmente continuando la collaborazione con Valdicornia proprio in questa ottica. Per fare cosa dipende da tutte queste variabili.

- Bene, con questo penso che possiamo concludere la nostra chiacchierata facendoti i miei personali complimenti per questa stagione.

- Ti ringrazio e giro i complimenti a Dario e a tutti i ragazzi della squadra dato che senza il loro impegno e dedizione non sarebbe stato possibile realizzare nulla.

www.terrelogiche.com

Contatti

  • Sede: Via Sanzio 2, 58022 - Follonica (GR)
  • @Mail: follonicabasket@gmail.com
  • Web: www.follonicabasket.it

Info utili

L’ASD FOLLONICA BASKET svolge attività sportiva dilettantistica nel settore della pallacanestro, è affiliata presso la Fip (Federazione Italiana Pallacanestro) ed è Iscritta al n° 28259 del Registro del CONI.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.